Lavanda

La lavanda è un’erba aromatica la cui origine si perde nella notte dei tempi. E’ una pianta così ricca di proprietà che nel corso dei secoli gli uomini ne hanno fatto gli usi più disparati.

Gli antichi Egizi ne usavano l’olio nei processi di mummificazione e gli antichi Romani usavano i fiori per profumare l’acqua dei bagni termali. Nel medioevo ne facevano un medicinale per curare la nausea. E dal ‘500 è iniziata la diffusione di questa pianta nel campo della profumeria, che ancora oggi rappresenta il settore di maggior utilizzo.

Oltre che in profumeria, ai nostri giorni, la lavanda trova largo impiego nell’ambito delle nuove terapie naturali per curare disturbi quali mal di testa, insonnia, ipertensione, dolori reumatici.

Il suo colore che può variare dal blu al lilla evoca calma e tranquillità e per questo viene utilizzata in aromaterapia come tranquillizzante e riequilibrante del sistema nervoso.

Ma è in cucina che si ottengono i risultati più sorprendenti! Nonostante il suo aroma intenso, se dosata con parsimonia, è in grado di donare a piatti dolci e salati un gusto raffinato e originale.

Puoi usarla da sola per un sapore più deciso e schietto oppure abbinarla ad altre erbe e aromi come salvia, rosmarino, agrumi, per smorzarne il gusto ed esaltare la sensazione di freschezza. I fiori hanno un aroma più intenso mentre le foglie risultano decisamente più delicate.

Anche la scelta della varietà è importante. Io personalmente preferisco utilizzare la varietà Lavandula Angustifolia; meno ricca di oli essenziali rispetto alle altre varietà, è un po’ snobbata dal settore della cosmetica ma in cucina risulta estremamente versatile e può essere utilizzata in una infinità di preparazioni.

Ti consiglio una ricetta insolita ma estremamente raffinata: il pollo laccato al miele di lavanda.

Prepara una marinata con il succo di un limone, 4 cucchiai di miele alla lavanda, la buccia grattugiata del limone, aghi di rosmarino e foglie di lavanda. Metti a marinare dei bocconcini di pollo per un paio d’ore. Prepara un fondo con dello scalogno e un filo d’olio. Togli il pollo dalla marinata, asciugalo e passalo nella farina. Fallo rosolare in una padella antiaderente con un po’ di olio poi aggiungi il fondo di scalogno e la marinata e fai cuocere, rimestando spesso. Servi con filetti di scorza di limone e una spiga di lavanda fresca. Una vera delizia!

A La Golosa Officina utilizziamo la lavanda biologica prodotta dall’Azienda Agricola L’Infinito di Mombaroccio, un suggestivo borgo dell’entroterra di Fano. Con questa prepariamo svariate frolle per la realizzazione di biscotti e crostate. Il biscotto più amato è sicuramente la Palettina alla lavanda e limone. Ma, come sempre, gli esperimenti non finiscono mai e non è detto che prima o poi non nasca un nuovo profumato biscotto!