Fettina alle visciole di Cantiano e coriandolo – Astuccio da 160g

L’idea: realizzare un biscotto che abbia come protagonista un’eccellenza del nostro territorio, la visciola di Cantiano, una ciliegia selvatica dal sapore leggermente acidulo.

La creazione: per rendere veramente speciale questo assaggio di tradizione casalinga abbiamo utilizzato visciole sciroppate abbinate al coriandolo, una spezia dolce dall’aroma di salvia e arancia, che ha la peculiarità di esaltare il sapore degli ingredienti ai quali viene accostata, senza mai dominarli. Il risultato è un biscottino dolce, fresco, che lascia al palato il gusto particolare e leggermente aspro delle ciliegie selvatiche.

PESO:160g

5,90 IVA inclusa Acquista

Ingredienti

Farina di grano tenero tipo 2 macinata a pietra, burro, zucchero grezzo di canna, visciole di Cantiano sciroppate 15,3% (visciole min. 60%, zucchero, scorza di limoni), uova, coriandolo 0,6%, scorza di limone, agenti lievitanti: bicarbonato di sodio.

Scarica la scheda degustazione

Dettagli prodotto

Abbinamento

Consigliamo un Vernaccia di Serrapetrona Docg vino spumante Dolce, un abbinamento territoriale tutto marchigiano. Colore dal granato al rubino, perlage corposo e persistente, frutti rossi intensi al naso come al palato; pieno, sapido, rotondo, con retrogusto leggermente amaro.

Da provare l’abbinamento con una birra Doppelbock – densa, corposa, dal deciso sapore di malto, con note tostate di caramello. Da preferire per questo abbinamento una versione scura, tendente al rosso rubino, caratterizzata da un sapore maltato più intenso, e dalla minore presenza dell’amaro dato dal luppolo.

Per questo biscotto abbiamo scelto uno dei più pregiati bianchi, il Silky Silver Needle, dal gusto delicato, raffinato e dolcemente setoso.

Sperimentalo con

Una bevanda tipica marchigiana: vino e visciola.

 

CONSIDERAZIONI GUSTATIVE

La visciola selvatica di Cantiano, dal sapore leggermente acidulo in connubio al coriandolo, una spezia dal sapore leggermente agrumato che si caratterizza per esaltare il sapore degli ingredienti a cui è accostata, senza mai dominarli. Un biscotto in cui la dolcezza lascia spazio ad una punta gradevole d’amaro.